Accedi/Registrati

Bacile

inventario: 141
classe ceramica: Ingobbiate graffite
MISURE
Altezza: 5,0 cm
Diametro piede: 7,0 cm
Spessore orlo: 0,6 cm
diametro (orlo): 22,1 cm

Descrizione Bacile svasato con orlo estroflesso riquadrato e piede a disco leggermente concavo; all’esterno ingobbio limitato all’orlo e invetriatura fino al piede. Il decoro interno è graffito e dipinto su ingobbio: scudo ogivale con stemma Rangoni (fasciato d’argento e d’azzurro; capo di rosso, caricato di una conchiglia d’oro); sullo sfondo hortus conclusus con siepe a graticcio, prato fiorito e in alto alberi puntinati simmetrici incurvati verso il centro, tre ‘rosette’ e fondo puntinato a rotellature. Sulla parete bordo a nastro spezzato ed intrecciato. Bicromia giallo ferraccia/ verde ramina. Tracce del treppiede distanziatore.
Tipo/area/sito di rinvenimento: sterri Ferrara
Cronologia: fine XV-inizio XVI sec.
Note: Mancante di più del 50 %, integrato con ripresa del decoro solo disegnata a pennello. Colature di ferraccia in rilievo limate e superficie esterna degradata, caratterizzata da diffusi sbiancamenti.
Bibliografia: Cfr. forma: S. Antonio in Polesine, 2006 fig. 12, n. 68 inv. 65621 (piatto- bacile tipo B, a corpo svasato e carenato, con orlo estroflesso in graffita arcaica padana tardiva, secondo – terzo venticinquennio del XV sec.); in comune con le forme aperte di graffita tardiva è anche il rivestimento esterno quasi assente. Decoro: FA08, FA10, FA13; Reggi, 1972 coll. Pasetti, fig. 130; Nepoti, 1991, coll. Donini Baer nn. 68, 131, 157; Magnani, 1982, p. 10 fig. 90, p. 18, fig. 96, p. 19 tav. XLVIII. Lo stemma Rangoni si trova spesso nel vasellame graffito rinascimentale anche partito con altri blasoni, ad esempio Bentivoglio. Araldica: Pasini Frassoni, 1914, p. 458 e Baruffaldi, n. 527 (una variante).

Soggetti correlati

Lucia Bonazzi (lo ha documentato)

Collezioni correlate

Collezione Fondazione Carife (è parte di)
Bookmark and Share