Accedi/Registrati

Piattello

inventario: 185
classe ceramica: Ingobbiate graffite
MISURE
Altezza: 2,5 cm
Diametro piede: 7,7 cm
Spessore orlo: 0,6 cm
diametro (orlo): 20,5 cm

Descrizione Piattello troncoconico apodo a cavetto umbonato, con orlo indistinto.
Il decoro nel cavetto è graffito a punta e presenta un medaglione circolare contenente una lettera F (per FIDES? Fermaria?) circondata da ampie embricature nervate. Bicromia giallo ferraccia/ verde ramina. Esterno ingobbiato e invetriato ad esclusione del fondo, su cui si nota incisa a cotto una lettera B.
Tipo/area/sito di rinvenimento: sterri Ferrara
Cronologia: metà del XVI sec.
Note: Mancante di più di metà della forma, integrato con restauro di tipo mimetico.
Bibliografia: Cfr. Nepoti, 1991, coll. Donini Baer n. 230. Decoro: FA32, FA49, FA60, FA78, FA83; S. Antonio in Polesine, 2006, tav. XXXIII, nn. 47, 53 (graffite monocrome con semplice lettera F), tav. XXXVII, n. 145 (graffita policroma con lettera F entro medaglione raggiato), tav. XXXVIII n. 153 (graffita policroma con lettera F entro cartiglio vegetale), tav. XL n. 175 (graffita policroma con lettera F entro medaglione); Nepoti, 1991, coll. Donini Baer nn. 152, 195; Ferrari, 1960, p. 13, fig. 4; Magnani, 1982, pp. 154- 155, figg. 206- 209. In passato interpretata come iniziale di Ferrara intesa come luogo di produzione (Ferrari, 1960), oggi sembra più condivisibile come indicazione della comunità committente del corredo ceramico (Nepoti, 1991) o come riferimento all’ambiente di utilizzo nel convento, ad esempio l’(in)fermaria (Magnani, 1982). Motivi a embricature di petali: Nepoti, 1991, coll. Donini Baer, nn. 230- 231; Magnani, 1982, p. 178, fig. 241.

Soggetti correlati

Lucia Bonazzi (lo ha documentato)

Collezioni correlate

Collezione Fondazione Carife (è parte di)
Bookmark and Share