Accedi/Registrati

Scodella

inventario: 194
classe ceramica: Ingobbiate graffite
MISURE
Altezza: 3,5 cm
Diametro piede: 6,0 cm
Spessore orlo: 0,5 cm
diametro (orlo): 15,2 cm

Descrizione Scodella troncoconica con orlo verticale rientrante e piede a disco leggermente concavo; all’esterno ingobbiata e invetriata fino al piede in modo irregolare, graffita a embricazioni con una fascia di archetti sull’orlo. Il decoro interno è graffito e dipinto su ingobbio sotto vetrina trasparente: busto di monaco posto di tre quarti, volto a sinistra, indossa un saio e sfoggia una lunga barba. Lo sfondo, puntinato a rotellature, è caratterizzato dalla siepe a graticcio dell’hortus conclusus, con rosette, losanghe crocettate ed uno stendardo con la scritta LAUS DEO. Attorno al motivo principale corre un nastro spezzato e intrecciato. Policromia bruno ferraccia/ verde ramina/ giallo antimonio. Tracce del treppiede distanziatore nella vasca.
Tipo/area/sito di rinvenimento: sterri Ferrara
Cronologia: fine XV-inizio XVI sec.
Note: Lacunoso per circa metà della forma, integrato da restauro di tipo mimetico.
Bibliografia: Cfr. forma: S. Antonio in Polesine, 2006 fig. 21, n. 156 inv. 71821; FA70. Decoro: S. Antonio in Polesine, 2006, tav. XXXVII, n. 146, inv. 65597 (simili il collo robusto, il volto di tre quarti con la bocca all’ingiù, la resa della barba e dei capelli mediante tratteggio fine e giallo antimonio); Revere, 1998, p. 260- 261, n. 313: analogie stilistiche e formali: la monaca effigiata con cartiglio ed iscrizione presenta anch’ella un cranio ampio, l’occhio collegato al sopracciglio, la bocca all’ingiù, la narice in evidenza, il chiaroscuro attorno al viso e una resa simile delle pieghe della manica. Iscrizione: Revere, 1998, p. 262- 263, n. 315.

Soggetti correlati

Lucia Bonazzi (lo ha documentato)

Collezioni correlate

Collezione Fondazione Carife (è parte di)
Bookmark and Share